Filef.org

logo-orizzontale-comitato-no

Chi è TEMPORANEAMENTE all’estero (e pensa di non rientrare in Italia per il Referendum) può facilmente votare per il NO. IL DIRITTO DI VOTO degli ITALIANI TEMPORANEAMENTE RESIDENTI ALL’ ESTERO, per motivi di studio, di lavoro o di cure mediche PUÒ ESSERE EFFETTUATO PER CORRISPONDENZA. E’ necessario compilare il MODULO del Ministero dell’Interno che trovate allegato o potete scaricare a questo link:

Clicca qui per scaricare il modulo

E SPEDIRLO IMMEDIATAMENTE al vostro comune di residenza (inviatelo all’Ufficio Elettorale del vostro Comune). È necessario allegare anche la fotocopia di un documento valido di identità.

LO POTETE FARE DA SUBITO E DEVE PERVENIRE ENTRO N.10 GIORNI DALL’INDIZIONE DEL REFERENDUM, pena l’impossibilità di votare per corrispondenza. Siccome l’indizione è annunciata per il 26 settembre 2016 i tempi sono veramente stretti.

Sono considerati “elettori temporaneamente presenti all’estero “-ai sensi della legge 459/2001-coloro che sono temporalmente all’esteroper un periodo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data del REFERENDUM, che devono comunicare all’ ufficio elettorale del COMUNE di RESIDENZA in ITALIA la volontà di votare PER CORRISPONDENZA nel Paese dove risiedono temporaneamente, compilando il modulo allegato, sotto la propria responsabilità, indicando il lavoro, il corso di studio(Erasmus, Università , Master ecc.) e le eventuali cure mediche che stanno svolgendo all’ estero ed il proprio indirizzo temporaneo.

Possono votare per corrispondenza all’ estero ANCHE I FAMILIARI CONVIVENTI dell’elettore temporaneamente all’ estero, compilando la apposita sezione del modulo allegato.

Ricapitolando:

  • e’ possibile e necessario inviare da subito il modulo – anche prima della data di fissazione del referendum da parte del governo italiano – in quanto il modulo parla esplicitamente di referendum costituzionale dell’ autunno 2016.
  • il modulo, per legge, deve pervenire necessariamente al comune di residenza entro i dieci giorni successivi alla data di indizione del referendum, pena l’ impossibilità di votare per corrispondenza .
  • E’ NECESSARIO INVIARE IL MODULO IMMEDIATAMENTE per EVITARE OGNI RISCHIO di non poter votare. Si riceverà al proprio domicilio temporaneo una busta contenente la scheda elettorale che andrà immediatamente rispedita all’ indirizzo indicato.

*CHIUNQUE conosca persone che sono TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO LI CONTATTI AL PIU’ PRESTO.

Attiviamo il passaparola, con la massima urgenza.


Gli indirizzi mail dei comuni italiani li potete trovare su diversi siti, ve ne segnaliamo per comodità uno su questo link

http://italia.indettaglio.it/ita/email/email.html

Post Author: admin